Viaggi di Istruzione e Stage

viaggi di istruzionea. s. 2017/2018

 

 

 

 

Periodo Classi Destinazione Documenti
 6-10 marzo 2018  3A LSA - 3B LSA  STRASBURGO  
 6-10 marzo 2018  4A LSA - 4B LSA - 4A IT  STRASBURGO  
 13-17 marzo 2018  5A LSA - 5B LSA - 5A MEC  LISBONA  
 14-17 marzo 2018  2A LSA - 2B LSA - 2A ITI  NAPOLI  
 19-22 marzo 2018  1A LSA - 1C LSA - 1C ITI  NAPOLI  
 26-28 marzo 2018  1C IPA - 1D IPA - 2C IPA - 3A ENO - 4A ENO  NAPOLI   
 10-13 aprile 2018  2A IPA - 2B IPA - 3B ENO - 3TU - 4 TU - 2B ITI - 2C ITI - 3A IT  NAPOLI  

  FdS viaggi istruzione: prof. Fabrizio CARMIGNANI

 

STAGE LINGUISTICO

 

La aventura española: gli alunni dell'IPSAR "MATTEI" di Rosignano Solvay a SALAMANCA

 

 

Stage alberghiero a SalamancaA novembre le nostre "idealiste" professoresse di spagnolo sono entrate in classe dicendoci che ....saremmo andati in Spagna; per qualche giorno siamo parsi agli occhi del mondo come tanti marinai pronti a seguire le condottiere in un'avventura vacanziera insperata alla scoperta di un "Mondo nuovo". Ci siamo "ridimensionati" quando ci hanno iniziato a parlare di stage linguistico, progetto pilota per la nostra scuola, opportunità non comune di unire lingua, didattica, stage lavorativo e, perchè no, vacanza in un tutt'uno che ci avrebbe fatti sentire pionieri di un'avventura da riproporre come ulteriore offerta formativa della Scuola per gli anni futuri. Abbiamo avuto fiducia in loro e in 23, tutti alunni del triennio, siamo partiti una mattina di maggio per conoscere dal vero il Paese del quale studiavamo la lingua e praticarla direttamente, senza intermediari facilitatori, cioè le nostre docenti.

La piccola, bellissima e freddissima città di Ávila è stata la nostra porta d'ingresso nel territorio: ogni angolo una scoperta, ma niente in confronto al divertentissimo giro turistico in tuk-tuk capitanato dal nostro maestro di cerimonie Tommaso, che l'ha reso uno spasso per i fortunati che erano sul suo mezzo.

A Salamanca siamo stati accolti dal Direttore del centro didattico DICE che ha organizzato lo stage, ci ha supportato e "sopportato" (passateci questo termine) per i sei giorni di soggiorno e anche dalle cordiali e disponibilissime famiglie che ci hanno ospitato...........cosa si sono perse le nostre docenti ospitate in una residenza!!!!

 Abbiamo visitato la città con un insegnante della scuola nonché guida turistica, quindi una fabbrica locale di prosciutti e insaccati tipici, un hotel e una Scuola professionale alberghiera nella quale abbiamo cucinato, suddivisi per squadra e con una sana e tranquilla competizione, alcuni piatti tipici come la paella e la tortilla di patate e ci siamo sottoposti al giudizio finale del cuoco sul piatto meglio riuscito. Una divertente e molto partecipata lezione di ballo ci ha appassionati molto e da ultimo abbiamo visitato il Museo del Commercio, nel quale un'ottima guida ha invitato 15 tra noi a vestirsi con abiti del tempo per recitare/leggere alcune scene di vita vera e illustrare le varie fasi dell'evoluzione del commercio in città. Nei panni di venditori e altri personaggi non abbiamo sentito la fatica di una possibile visita noiosa, uscendo dal Museo molto divertiti. Il sabato e la domenica abbiamo effettuato visite libere alle due Cattedrali, in varie altre zone della città tra cui un giardino botanico dedicato a due personaggi di una famosa opera della letteratura spagnola, girato per il centro storico con il trenino turistico e alcuni di noi hanno visitato un famoso Museo cittadino di arte Liberty. Abbiamo avuto anche del tempo libero a disposizione, ma sempre sotto l'attenta sorveglianza delle insegnanti; per fare tutto ciò abbiamo avuto bisogno della loro fiducia e non le abbiamo deluse.

Vorremmo spendere due parole su Francesco, il ragazzo con disabilità importante che ha partecipato con molto entusiasmo al viaggio e che è stato un esempio di superamento dei molti limiti che si attribuiscono alla “diversa abilità”; ha partecipato attivamente e fattivamente a tutte le iniziative proposte seguendoci ovunque senza MAI lamentarsi; essendo campione regionale di nuoto non ha mai sentito la stanchezza e noi non abbiamo avuto nessun problema a stare tutti insieme; è diventato, se mai ce ne fosse stato bisogno, la nostra mascotte coccolata e coccolosa.

Che dire di più? L'entusiasmo che abbiamo sempre fatto trasparire dalle nostre chiamate a parenti e amici è stato e sarà il migliore dei biglietti da visita per il prossimo viaggio; anche noi possiamo finalmente dire...¡Hasta la próxima, España!

 

Gli alunni dell'IPSAR "Mattei" di Rosignano Solvay


Docenti accompagnatrici:  prof.sse MURGIA, OLINDO, FRANCESCHI e PICCININI